Trattamenti Chimici
PDFStampaE-mail

Eseguiamo i seguenti trattamenti chimici sia come finiture che come preparazione per i successivi trattamenti


Sgrassatura

  • Olio, emulsioni acquose e morchia da lavorazione, vengono rimosse con soluzioni sgrassanti che non intaccano il manufatto.

    In base al metallo utilizzato nella costruzione (ferro, acciaio, zama, alluminio, rame, bronzo,...) viene scelta la migliore soluzione di sgrassatura, sia essa chimica o elettrolitica, con la più idonea formulazione chimica.

    Materiali lavorati.: metallici in genere.

  • Sgrassatura ad ultrasuoni
    • Per una migliore pulizia di particolari dalla geometria “complicata” (fori di piccole dimensioni, fori ciechi, cavità,...) l'aggiunta di ultrasuoni alla fase di sgrassatura, porta ad un risultato perfetto sui manufatti in lavorazione.

      Materiali lavorati.: metallici in genere.

  • Decapaggio
    • L'operazione di decapaggio è necessaria ogni qualvolta i manufatti vadano puliti da ossidi, inclusioni superficiali di contaminanti, “nero di saldatura”, calamina.

      In base al metallo utilizzato nella costruzione del manufatto, si utilizzano soluzioni chimiche appositamente formulate.

      Materiali lavorati.: ferro, acciaio, acciaio inossidabile, ottone, rame, bronzo, alluminio, titanio.

       

      Passivazione e Cromatazione

  • La passivazione è un fenomeno di natura elettrochimica che può inibire o impedire completamente la corrosione dei materiali metallici, che altrimenti avverrebbe. Tale fenomeno consiste nella formazione di un sottile film di ossido che aderisce perfettamente alla parte della superficie del pezzo a contatto con l'aria. Tale film di ossido, a causa della sua compattezza, ostacola il passaggio dell'agente ossidante (generalmente ossigeno), determinando una diminuzione della velocità di accrescimento del film stesso.

    Soluzioni e cicli di lavorazione appositamente studiati, vengono utilizzati per il miglior risultato.

    Materiali lavorati.:

         Acciaio inossidabile

    Eseguita come ultimo trattamento superficiale su manufatti in inox, elimina tensioni superficiali e ricostruisce in maniera controllata e riproducibile, il naturale strato passivo presente in superficie

         Alluminio e sue leghe

    Il trattamento incolore o giallo, con o senza cromati, restituisce una superficie estremamente resistente al manufatto in alluminio, ritardando di molto la normale ossidazione

         Rame e sue leghe

    La passivazione, con o senza cromati, previene la naturale ossidazione delle superfici in rame o sue leghe

     

         Ferro, acciaio o altri metalli zincati, zama

    Un ampio spettro di passivazioni per ferro o acciaio zincato: bianca, azzurra, gialla e nera, tutte a base di cromo trivalente, conformemente alla direttiva RoHS, con i migliori preparati per garantire la massima resistenza alla corrosione. La possibilità di applicare un successivo sigillante o top-coat migliora ulteriormente i test in nebbia salina.